telefono erotico – racconti erotici . Anne prende il controllo

telefono erotico – racconti erotici . Anne prende il controllo

31 Dicembre 2021 Off di tarocchirichiesta

Rconti erotici – Anne prende il controllo

racconti erotici - telefono erotico - linea erotica

Chiama con 899

899 telefono erotico

0,77 €/min IVA ESCLUSA

Chiama con carta di credito

carta di credito linea erotica

Solo 0,49 €/Min IVA COMPRESA

Ricarica carta di credito

carta di credito linea erotica

Solo 0,49 €/Min IVA COMPRESA

Alcune ragazze online

“Questo è successo davvero. Anne non è uscita con Vanessa. Quindi il cinturino è rimasto tra me e Anne. Spero che ti sia piaciuto!”

Sono arrivato a casa con il fagotto di carta marrone sotto il braccio, intrufolandomi in casa. La costa era sgombra, così corsi di sopra nella nostra camera da letto, nel nostro nascondiglio, dietro i bagagli. Ho buttato la borsa dietro la valigia e ho buttato sopra dei jeans per coprire il tutto.

Anne gridò: “Alex, sei tu?”.

Ho risposto: “Sì, stavo solo sballando per andare in bagno!”

Sono andato nel nostro bagno privato per lavarmi le mani e poi sono sceso al piano di sotto.

Missione compiuta.

La domanda ora è quando Anne sarebbe in grado di condividere il nostro nuovo giocattolo con il suo potenziale destinatario.

L’obiettivo era un ex collega di lavoro single, formosa e molto pudico. Anne era ancora in contatto con Vanessa e l’aveva raggiunta regolarmente per un caffè e la stava aiutando a farle da mentore nel suo nuovo ruolo.

Il piano di Anne era quello di invitare Vanessa a incontrarla in città per un drink del venerdì sera e continuare a godersi un sacco di Aperol Spritz. Poi, dopo essere andata al night club retrò fino a tardi, Anne, dopo aver preparato una borsa da notte contenente il suo nuovo giocattolo, avrebbe chiesto a Vanessa di stare con lei in città in un hotel.

Arrivò il fine settimana e avevamo appena terminato tutti i lavori di casa e il bucato. I ragazzi erano tutti fuori casa. Anne decise che voleva vedere cosa avevo acquistato e cercare di capire come usarlo. Sono salito di sopra e Anne aveva uno sguardo sfacciato negli occhi. Sono andato al nostro nascondiglio e ho raggiunto il bagaglio e ho trovato il sacchetto di carta. Gliel’ho portato fuori e ho tirato fuori la scatola. Era un’imbracatura di raso rosso rubino con un elegante nastro di pizzo nero tipo corsetto sul retro per regolare la vestibilità. Gli occhi di Anna si illuminarono. Si è tolta tutti i vestiti senza distogliere gli occhi dall’imbracatura. Lei lo ama.

È arrivato con tre anelli di dimensioni diverse per gli accessori. La domanda era quale dei nostri giocattoli avremmo provato per primo. Anne è andata al nostro nascondiglio ed è tornata con il suo dong preferito da 12 pollici che aveva una ventosa sul fondo. Era il suo preferito quando faceva lunghe docce o lo portava con sé nella vasca da bagno. Lo avrebbe posizionato saldamente sulla base della vasca da bagno. Riempiva il bagno e si immergeva nell’acqua calda e sul giocattolo. Muoveva il busto su e giù molto lentamente per non farlo

Anne è tornata con il dildo e abbiamo selezionato l’anello più grande e l’abbiamo fissato alla parte anteriore dell’imbracatura. Ho quindi allentato i nastri e le cinghie regolabili. Mi sono inginocchiato davanti ad Anne e l’ho messo tutto intorno ai suoi piedi e poi ho iniziato a sollevare l’imbracatura fino ai suoi fianchi. Il processo sembra farla rabbrividire e respirare più pesantemente.

Chiama con 899

899 telefono erotico

0,77 €/min IVA ESCLUSA

Chiama con carta di credito

carta di credito linea erotica

Solo 0,49 €/Min IVA COMPRESA

Ricarica carta di credito

carta di credito linea erotica

Solo 0,49 €/Min IVA COMPRESA

Il cinturino si adattava bene e ho proceduto a stringere le cinghie e il nastro sul retro in modo che si adattassero perfettamente alle curve di Anne. Ha detto che era meraviglioso ed era davvero entusiasta di sentire il peso del dildo tra le sue cosce. Stavo giusto sistemando l’ultima cinghia sul lato della sua coscia destra, quando ho sentito la mano di Anne tra i miei capelli. L’altra mano tese il dildo che penzolava tra le sue gambe. Ha raggiunto intorno alla mia testa e ha sollevato il dong alla mia bocca. Ho cercato di dire qualcosa o protestare per quello che stava facendo, ma ha spostato i fianchi in avanti e la testa del dong è entrata nella mia bocca. Anne emise questo gemito mentre sentiva il lungo dildo consumare tutta la mia bocca. Ho dovuto adattarmi rapidamente all’intrusione e ho iniziato a respirare attraverso il naso poiché Anne non si tratteneva.

Anne si stava divertendo, infilando il lungo dildo nella mia bocca, mi stavo godendo il fatto che fosse bello sentirlo muoversi dentro e fuori dalla parte posteriore della mia gola e il fatto che stava dando ad Anne una prospettiva su come mi sentivo quando facevo lo stesso a lei. Anne ha tirato fuori il dildo dalla mia bocca e mi ha tirato su per baciarla. La sua lingua saettò dentro e fuori dalla mia bocca mentre le nostre labbra si premevano l’una contro l’altra. Anne si mosse verso di me spingendomi verso il nostro letto. Pensando a me stesso, sarà un po’ un ostacolo avere il dildo strapon nel modo di fare l’amore con Anne. Anne andò al nascondiglio e tornò con un sorriso diabolico sul viso. Ero curioso di sapere cosa stava facendo?

Muovendosi verso di me, mi spinse dolcemente di nuovo sul letto e iniziò a arrampicarsi su di me, baciandosi. Potevo sentire il goffo dildo che penzolava tra le sinuose cosce di Anne, picchiettandomi sulle gambe mentre saliva più in alto.

I miei pensieri erano “OK Anne, dove sta andando?” Le nostre labbra si incontrarono di nuovo, baciandosi pesantemente, sentii i fianchi di Anne allontanarsi un po’, sentendo il dildo cadere dal mio torso, e tra le mie cosce. Anne si è poi spostata un po’ in avanti e ho sentito la grande testa del dildo annidarsi nella mia parte posteriore, parcheggiandosi all’esterno. Anne fece cenno avanti e indietro, premendo la testa contro il mio sedere. La mia erezione era durissima e sfregava contro il basso ventre di Anne, lasciando piccole macchie di pre-cum. Ho sussurrato “Cosa stai facendo?”. Anne ha risposto “Ho intenzione di prendere il controllo”.

Se sopra di me e si voltò abbassando i fianchi sul mio viso assicurandosi che potesse posizionare la cinghia del dildo sulla mia bocca. Assicurandosi che la mia bocca fosse aperta ha iniziato a succhiare il mio albero, leccando tutto il pre-cum, a questo punto ha abbassato la cinghia nella mia bocca e ha premuto verso il basso forzandolo nella mia bocca e contro la mia gola. Ho sentito le braccia di Anne muoversi e poi ho sentito la sensazione fredda del lubrificante che veniva applicato sul mio didietro, con un dito che mi entrava. Questo mi fece contorcere e Anne si sollevò per un momento. Ho tirato fuori il dildo dalla mia bocca e ho gemuto. Sapevo cosa stava arrivando.

Anne ha quindi proceduto a inserire altro lubrificante e ad aumentare le dita a due. Fortunatamente per me il dildo era sul lato della mia faccia e avevo le braccia libere, così ho iniziato a strofinare il clitoride di Anne e le labbra esterne attraverso la fessura aperta dello strapon. Era già inzuppata e in realtà ho portato l’umidità alle mie labbra e l’ho assaggiata. Ho inserito due dita dentro di lei e il mio pollice era sul suo clitoride che si muoveva avanti e indietro. Questo la fece gemere e si mosse verso la mia mano. Le dita di Anne ora entravano e uscivano facilmente dalla mia parte posteriore e poi le ha tirate fuori. Sedendosi, afferrò dei fazzoletti, si asciugò le mani e si voltò, di fronte a me tra le mie gambe. È salita in cima e si è mossa tra le mie gambe con la testa dello strapon proprio contro la mia parte posteriore lubrificata. Si avvicinò e sentii la pressione contro la mia schiena. Anne poi mi baciò, allungando il collo per incontrarmi (Anne è un po’ più bassa di me). Ha mosso i fianchi in avanti e ho sentito il dildo premere più forte contro la mia parte posteriore. C’era un po’ di dolore qui, Anne era così eccitata che era un po’ energica. Poi improvvisamente il mio sedere si è aperto e la testa del dildo è entrata dentro di me. All’inizio era un po’ scomodo, ma quando sono riuscito a sopportare lo spessore, il dolore è passato. Anna l’aveva fatto. Ha tenuto per alcuni secondi, poi si è tirata fuori un po’ e poi ha fatto lentamente cenno di rientrare. Poi quest’ondata di piacere ha iniziato a salire nel mio corpo. Qualcosa sulla sensazione di pienezza e sul movimento del dildo che si muove lentamente dentro e fuori. Ho avuto un problema in quanto il mio membro perdeva così tanto, per qualche motivo anche il mio membro è diventato un po’ morbido. Non so perché, ma Anne mi ha suggerito di voltare pagina. Non volevo che si fermasse. Si è tirata fuori ed è scesa da me. Così mi sono spostato sul letto e mi sono girato esponendo il mio posteriore a lei. Ho sentito uno schiaffo acuto sulla guancia destra che è stata una sorpresa. È stata dura, ma la puntura si è trasformata in un piacevole calore.

Anne si avvicinò e questa volta era ansiosa di entrare di nuovo in me. Ho sentito il suo peso dietro di me mentre metteva le sue gambe fuori dalle mie e potevo sentirla posizionare di nuovo la cinghia contro la mia schiena. Anne ha premuto di nuovo i suoi fianchi ed è entrato nella mia parte posteriore molto più facilmente e con molto più ritmo. Anne, ormai era selvaggia di passione e si è adattata in una posizione in cui sentivo di non potermi muovere con il suo corpo sopra il mio. Si è spinta in avanti e il dildo è entrato in me più profondamente di prima ed è stato fantastico. Poi si è un po’ ritirata e ha iniziato un movimento. Quello che mi piaceva di questo era che potevo sentire i suoi seni pesanti e pieni e i capezzoli duri contro la mia schiena. Anne stava iniziando a respirare pesantemente e ha iniziato a gemere. Si stava davvero divertendo, forse più di me.

Anne ha iniziato ad aumentare il ritmo e mi è sembrato di essere picchiato da lei. I suoi gemiti e il suo ansimare erano più forti e più forti. Mi sentivo come se fossi stato veramente bene e fatto da un uomo enorme, ho cercato di pensare a come si sarebbe sentito un vero uomo dentro di me. Gli interi 12 pollici ora stavano funzionando bene dentro e fuori di me. Di tanto in tanto saltava fuori e Anne la rimetteva goffamente dentro e iniziava i suoi movimenti. Non riuscivo a capire perché si lamentasse così tanto. Poi mi ha afferrato i capelli e l’ho sentita irrigidirsi. Ha gridato in estasi, ha raggiunto l’orgasmo. Questo tipo di arrestò i suoi movimenti, ma riprese i suoi movimenti e continuò a battere, con mia grande gioia. Continuò a gemere e ad ansimare pesantemente. L’ho chiamata: “Sei venuta? Come?” Anne ha risposto quasi musicalmente: “L’imbracatura sta premendo contro il mio clitoride e lo adoro!”.

Anne continuò e altre otto spinte le fecero tornare l’orgasmo. Stavo lottando per mantenere qualsiasi linea di pensiero mentre sentivo questo dildo lungo e spesso creare queste sensazioni dentro di me che non avevo mai provato prima. Non volevo che finisse. Ho avuto una delusione per non aver potuto baciare Anne o vedere lo sguardo nei suoi occhi mentre era in estasi. Anne si stava stancando e potevo sentire le sue intense spinte rallentare. Si stava godendo questa nuova sensazione di avere il controllo, di essere l’unica a spingere. I suoi seni erano ora completamente premuti contro la mia schiena, le sue braccia che facevano del loro meglio per sostenersi. Continuò a muovere i fianchi, spingendo la cinghia in profondità dentro di me, i suoi gemiti iniziarono a salire di nuovo e potevo sentirla sollevare la parte superiore del suo corpo. Stava raggiungendo un altro orgasmo e lo sentivo nei suoi movimenti. Anne ha guidato la cinghia in modo forte e profondo e ha fatto uscire questo “Ohhhhhhh”.

Si è alzata

Ho sentito uno spruzzo di umidità su tutto il sedere e le gambe. Anne ha gridato e ha guidato il dildo altre tre volte dentro di me ed è crollata. Era tutto bagnato e disordinato e potevo sentire le lenzuola tutte bagnate sotto di me. Il suo terzo e ultimo orgasmo l’ha fatta squirtare su di me, sull’imbracatura e sulle lenzuola. Non potevo muovermi perché ero schiacciato sotto di lei. Le ci volle circa un minuto per riprendere fiato e calma. Si alzò stancamente da me e si mise a sedere guardando il letto e lei. Era ricoperta da una lucente umidità e da una pozzanghera di lenzuola bagnate. L’espressione sul viso di Anne era esausta e soddisfatta.

Non avevo idea che il cinturino si sarebbe premuto contro di lei e le avrebbe fatto venire l’orgasmo così forte. Penso che entrambi avessimo scoperto molto sulla nostra vita amorosa e su come avremmo potuto godere così tanto da questa pura delizia di raso rosso. Entrambi abbiamo fatto una doccia, un enorme sorso d’acqua e raccolto la biancheria da letto e siamo andati cautamente in lavanderia per mettere il bucato. Poi abbiamo rifatto il letto e ci siamo sdraiati insieme, vestiti. Anne finalmente ruppe il silenzio. “Mi è piaciuto molto, voglio riprovarci. Mi è piaciuto avere il controllo”. Ho ammesso “In realtà l’ho adorato, voglio provarlo con un vero membro un giorno.” Questo fece correre via i pensieri di Anne. “Hmmmm” rifletté.